Motus Christi a Bologna: In cammino verso Emmaus

Che gioia aver potuto condividere la grazia del Motus Christi nella città di Bologna dal 17 al 19 maggio. Ha partecipato un piccolo gruppo di giovani provenienti da Bologna, Milano, Busseto e Fucecchio. La grazia di Cristo ci ha accompagnato con la puntualità di sempre durante tutto il fine settimana. Le riflessioni hanno trattato il testo del vangelo che narra l’episodio dei discepoli di Emmaus (Lc 24,13-35).

La nostra sorella Mónica Cuiza e la superiora del Nord d’Italia, Carmen Timoneda, insieme al nostro fratello Daniel Cárdenas ci hanno guidado in questo cammino accanto a Gesù.

Mónica ci ha ricordato che dobbiamo alzare lo sguardo per riconoscere che Lui cammina accanto a noi e sempre ci dice: “non preoccuparti, io sono accanto a te”. Solo cosí Cristo potrà rompere in noi tutto ciò che è superfluo ed inutile.

Ma, “ Veramente ci sentiamo bisognosi di Lui? o crediamo di sapere tutto?”, ci ha chiesto il nostro fratello Daniel. Soltanto così, vivendo il “Resta con noi, che già si fa sera”, apriamo la porta all’incontro con Cristo.

Concludendo, la superiora, Carmen Timoneda, ci ha invitato a vivere il sogno che Dio ha messo nei nostri cuori, quella fiamma che non possiamo spegnere. Tuttavia “non è possibile entrare nelle nostre coscienze da soli” diceva Carmen, “è sempre necessario che qualcuno ci accompagni”. Non soffriamo soli quando possiamo soffrire con Lui, e non scendiamo dalla Croce, ricordando che arriverà il momento in cui Lui ci dirà: “Pace a voi”. Che meraviglia sapere che ognuno di noi ha nelle sue mani un pezzo di torta, e che affinché sia completa abbiamo bisogno gli uni degli altri. Sognare di stare con Lui e quando stiamo con Lui continuare a sognare. Dobbiamo guardare Cristo faccia a faccia, è una storia personale. Ognuno è con Lui una storia d’amore.

Questa storia d’amore l’abbiamo contemplata in ognuno di noi; attraverso uno sguardo, una parola, una lacrima. Ora dobbiamo metterci in marcia affinché Cristo continui a camminare accanto a noi, e così raggiungeremo insieme il meraviglioso sogno di essere santi.

Lascia un commento