Missione apostolica

Le missionarie e i missionari identes seguono Cristo, nell’imitazione della sua confessione del Padre: “bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco” (Gv 14, 31). In tal modo trasmettono la coscienza filiale, centrata nel Padre Celeste – nell’esempio di Cristo e con la grazia dello Spirito Santo – a tutte le persone e in tutti gli ambiti, obbedendo al mandato evangelico: “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura” (Mc 16,15).

Seguendo Cristo, sotto l’azione dello Spirito Santo, le missionarie e missionari identes si impegnano a vivere e trasmettere il Vangelo, con il sacrificio della loro vita e della loro fama, fedeli alla maggiore testimonianza d’amore, morire per Lui. Questa disposizione li rende apostoli instancabili, aperti al mondo e liberi da ogni attaccamento, mentre avvertono con urgenza la conversione delle anime.

I due campi apostolici specifici sono: il dialogo apologetico con gli intellettuali, in difesa della verità rivelata e l’incontro con la gioventù, con speciale predilezione per i giovani che si sentono in crisi nella fede, oppure che hanno perso la fede cattolica o non l’hanno mai posseduta.

Secondo questo spirito, l’Istituto Id fa proprie le necessità spirituali e sociali dell’umanità e avvia ogni sorta di opera a beneficio dell’umanità e della Chiesa.

Voto apostólico