I lavori nella parrocchia universitaria di Soa (Camerun) continuano ad avanzare con passo sicuro

Lettera del padre Efrén Blanco, superiore provinciale dei missionari identes in Camerun, con le notizie sui progressi nell’opera di costruzione della parrocchia universitaria di Soa, ed altre notizie della missione sia in Soa che in Yaoundé.

Cari amici e benefattori, questo mese di aprile lo stiamo vivendo con l’allegria pasquale e questo è ciò che auguriamo a tutti voi ed alle vostre famiglie.

In questo mese la costruzione della nuova chiesa sta avanzando giorno dopo giorno. Il 15 aprile, sua eccellenza l’Ambasciatore di Spagna venne ad assistere alla messa domenicale e poi visitò la costruzione; questo fu un momento gradevole per lui e coloro che lo accompagnavano, così come per i giovani e per la nostra comunità.

Nell’attuale cappella di legno, abbiamo avuto la gioia di celebrare il matrimonio di due giovani studenti, Gertrude e Stefano, che si conobbero a Soa e che, come segno di fiducia in noi, hanno voluto sposarsi nella nostra parrocchia.

Il 29 aprile, domenica, abbiamo celebrato il Consiglio Parrocchiale; alla fine dello stesso ci siamo fatti una foto con il plastico della nuova chiesa, fatto da un ex studente di Soa e membro della nostra parrocchia. Come sapete, questi giovani sono quelli che ci permettono di portare avanti tutto il lavoro che realizziamo qui.

Proprio una di queste grandi giovani, Cinzia, professoressa della gioventù idente per molti anni, ci ha appena lasciati. Il 10 aprile morì in un tragico incidente automobilistico, mentre portava in braccio il suo bambino di un mese, per farlo conoscere a sua nonna al paese. Il suo bambino è sopravvissuto senza alcun problema perché Cinzia lo aveva protetto con il suo corpo. Non vi è dubbio che da allora intercede per il suo bimbo e per tutti noi.

Infine ci rallegriamo che in Santander la Caritas diocesana ci abbia incluso quest’anno nel gesto della Quaresima e così siamo inseriti nel risparmio che si divide tra tutte le parrocchie della diocesi. Ugualmente le nostre comunità di Palma di Majorca, hanno organizzato un atto artistico, con la bravura che le caratterizza, per il 5 di maggio, e la somma raccolta sarà per i lavori della chiesa di Soa.

Vi assicuriamo la nostra orazione e vi ringraziamo per l’interesse e la divulgazione che state dando alle nostre attività.

Lascia un commento