“Cristo con noi nelle tempeste della nostra vita”. Motus Christi a Bologna

By 29 Novembre, 2017Dicembre 18th, 2017Europa, Italia, Motus Christi

Venite a me voi tutti che siete affaticati ed oppressi, ed io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite ed umile di cuore; e troverete riposo per le vostre anime” (Mt 11, 28-30)

Un saluto alla presenza di Cristo, la lettura del passo del Vangelo citato sopra, ed alcuni minuti di silenzio: così cominciò il Motus Christi a Bologna, per i giovani del nord Italia che si tenne dal 24 al 26 di novembre. IL tema centrale del ritiro fu “Guardare la terra dal cielo”. E così fu. In quei due giorni di convivenza nei quali “più di due eravamo riuniti nel nome di Cristo” ci sentivamo veri abitanti del cielo. “Questo cielo è la mia casa e non voglio andarmene da qui mai più”, diceva una giovane alla fine dell’incontro.

Tra meditazioni, momenti di orazione, momenti di convivenza e momenti artistici, furono giorni in cui ognuno si affidò totalmente a Cristo per trovare, nonostante le sofferenze e le occupazioni, la pace ed il riposo che il Padre, Cristo e lo Spirito Santo ci vogliono dare. Un’altra giovane diceva: “ero arrivata con la mia vita torbida, piena di alghe, erbe e moltissime altre cose. Con Cristo è diventata un mare tranquillo in cui navigare: questo è stato il mio Motus Christi”. Un incontro pieno di giovanile sincerità che grida a Cristo, come si diceva nella conferenza finale: “Ti amo con tutto il mio essere. Eccomi qui, con tutte le mie debolezze. Però Ti amo, Tu lo sai”.

L’incontro a cui parteciparono giovani provenienti da Torino e da Bologna si realizzò nel convento dell’Osservanza, posto su un monte che dista pochi minuti dal centro della città, per trovare il sollievo ed il riposo veri che solo Cristo può dare. L’Osservanza è un convento dell’Ordine francescano dei Frati Minori che ebbe una grande importanza nel secolo XV. Da qui passarono San Bernardino da Siena, Sant’Antonio da Padova, San Giovanni da Capistrano e molti altri santi.

 

Lascia un commento