Festeggiato a Roma il 60° anniversario della fondazione dell’Istituto

«Siamo chiamati a sperimentare la beatitudine dell’ascolto della voce del Padre, per abbandonare una vita in cui non si sente nulla, affinché, sull’esempio dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, festeggiati in questo giorno, e del nostro amato Padre Fondatore, possiamo vivere con gratitudine e atto di offerta tutte le 24 ore di ogni giornata». E’ stato questo, in sintesi, l’impegno e l’augurio che P. Jesùs Fernandez Hernandez, presidente dell’Istituto Id di Cristo Redentore, missionarie e missionari identes, ha consegnato oggi, 29 giugno 2019, a coloro che hanno preso parte alla celebrazione tenutasi a Roma, presso la sede della Presidenza a Roma, per i 60 anni dalla fondazione dell’Istituto nato dal carisma di Fernando Rielo.

Nel “chiostro” dato ai partecipanti, il nostro presidente ha ricordato la testimonianza di amore a Cristo del nostro Padre Fondatore da cui i suoi figli, che proseguono a percorrere la via di santità da lui aperta 60 anni fa a Tenerife, attingono la grazia per essere «apostoli che restituiscono al mondo fiducia e speranza per andare avanti, superando sterili lamentele e infondate giustificazioni».

Dopo il “chiostro”, P. Jesùs ha presieduto la celebrazione eucaristica, concelebrata da alcuni sacerdoti dell’Istituto e altri presbiteri amici dell’Istituto, tra cui due religiosi Redentoristi. I canti della S. Messa sono stati eseguiti dal Coro della parrocchia di San Matteo di Roma, diretto dal Maestro Federico Vallini.

Al termine i convenuti, in uno spirito di famiglia e di semplicità, hanno condiviso il pasto offerto nella residenza dei missionari.

Erano presenti alla festa del 60esimo anniversario, missionarie e missionari e membri della Famiglia Idente delle delegazioni di Roma, Terni e Arpino (Frosinone), oltre ad altri amici dell’Istituto.

Lascia un commento