Visita del Vescovo nella Missione Identes in Chiang Mai

By 4 Settembre, 2018Asia, Tailandia

Il giorno 11 agosto i missionari Identes ricevemmo per telefono la notizia che il Vescovo di Chiang Mai voleva visitare il nostro Centro Pastorale.

Lo chiamammo per aver conferma e ci disse che effettivamente aveva deciso di venire a celebrare Messa con noi e di voler conoscere il luogo in cui si sarebbe costruita la Chiesa.

Lo comunicammo ai parrocchiani che normalmente vengono ogni domenica.

All’inizio c’erano poche persone; pensavamo che era perché coincideva con la celebrazione della festa della madre in Tailandia. Ma quando la messa cominciò, presieduta dal Vescovo Sua Ecc.za Francis Xavier Vira e dai missionari Thinnakorn Latoo e Francisco Sánchez, continuarono ad arrivare persone e si riempirono sia la cappella che la parte esterna complementare. Il Vescovo fece un’omelia semplice sulla sua visita a Chiang Rai il giorno prima, per la celebrazione dei 25 anni di sacerdozio di un sacerdote diocesano. Questo gli diede spunto per parlare dell’importanza delle vocazioni e di come ora la gioventù sia minacciata dalla droga e dal consumismo. Dopo commentò le letture del giorno sul profeta Elia che fu nutrito nel deserto, e poi parlò dell’importanza dell’Eucarestia che è il Pane di vita. Attraverso questo pane di vita potremo ottenere molte vocazioni. Alla fine lo ringraziammo per la sua visita a nome di tutti i parrocchiani e dei misionari identes.

Dopo la Messa condividemmo, come sempre, prendendo un caffè e dei biscotti. Il Vescovo mostrò la sua caratteristica amabilità con tutti. Gli dicemmo che nostro fratello Tanongsak era andato a Wiang Pa Pao e gli presentammo i parrocchiani che lo circondavano. Egli mostrò il suo interesse parlando con ognuno di loro. Poi gli mostrammo il luogo dove pensiamo di costruire la chiesa. Egli ci disse che desiderava che la  chiesa si potesse costruire entro il prossimo anno che coincide con il 350° anniversario dell’inizio dell’evangelizzazione in Tailandia e ci chiese:”siete d’accordo”?Naturalmente gli dicemmo di sì, con l’aiuto di Dio, visto che ancora non abbiamo i fondi per costruirla: Egli ci disse che voleva fare un annuncio affinché tutti i parrocchiani ci aiutassero mettendo  un piccolo contributo, e si sarebbe potuta raccogliere una quantità  sufficiente per una buona parte della costruzione e, insieme ad altri aiuti,  avremmo potuto costruire la chiesa, in forma semplice, giacché quel che importa sono le persone che ne hanno bisogno.

Ci disse anche che ci sono molti giovani che si avvicinano alle droghe perché non sanno che fare nel tempo libero. Gli dicemmo che abbiamo in progetto di creare un luogo per lo sport, la qual cosa gli parve molto buona, visto che qui non c’è nulla e che vi verrebbero molti giovani.

Gli dicemmo anche che abbiamo già un progetto per la chiesa e che quando sarà definitivamente approvato dal nostro Presidente, glielo avremmo mostrato e ne fu contento.

Per ultimo ci disse che riguardo alla nostra richiesta, egli accettava di venire a presiedere la messa di anniversario della morte del nostro fondatore Fernando Rielo, il 6 dicembre prossimo.

Tornò alla sua residenza a Chiang Mai, guidando lui stesso e ci disse che se ne avessimo avuto bisogno, ci poteva prestare la sua macchina.

Lascia un commento