Primo Motus Christi online. Nessuna distanza può fermare la grazia di Dio

Seguendo l’invito di Papa Francesco di trovare nuove vie per portare Cristo in questa tragica situazione che l’umanità intera attraversa, nel nord d’Italia si è realizzato il primo Motus Christi online. Sabato 21 e domenica 22 marzo, più di 30 ragazzi di Bologna, Busseto, Milano, Varese, Fucecchio, Torino e Genova, si sono dati appuntamento in video conferenza per condividere la propria esperienza di Cristo intorno al tema “Quo vadis?”. Nessuna distanza può fermare la grazia di Dio.

L’incontro si è aperto con un momento di riflessione, poi silenzio personale e, infine, la condivisione. Tutti i giovani, ciascuno con il proprio Vangelo in mano, davanti ai loro schermi, hanno condiviso gioie, ma anche timori, dubbi e fatiche. “In questo periodo che non possiamo accostarci a ricevere i sacramenti, per me, questo Motus Christi è un segno visibile della presenza di Cristo!”, diceva una ragazza.
Se erano tutti un po’ scettici prima di cominciare, al termine di ogni giornata, grande era il dispiacere di lasciare la conversazione!

Ha unito tutti il forte desiderio di amare Dio da veri figli, e “questo Dio lo sa. Lui conosce il desiderio che abbiamo di amarlo!”, si diceva durante la prima riflessione.
È stata la prima esperienza di Motus Christi online e sembrava una piccola comunità di discepoli che si radunava per pregare insieme, con qualunque mezzo a disposizione

Lascia un commento