Sentirsi figli ed orazione continua, le chiavi che il Presidente dell’Istituto Id dà a Bogotà

Nei giorni 29, 30 e 31 marzo sono passati attraverso la Colombia, per una breve ma intensa visita, il padre  Jesùs Fernandez Hernandez, Presidente dei missionari e delle missionarie Identes, e Maria del Carmen Garcia Viyuela, Superiora Generale delle missionarie Identes. In tutti gli incontri e nei momenti di convivenza hanno trasmesso con emozione la gioia di saperci amati da nostro Padre celeste e la necessità di vivere uno stato di orazione continua. In questo modo è possibile evitare la solita dispersione in cui viviamo, come persone, possiamo entrare nella nostra intimità e incontrarci con Cristo.

Il Padre Jesùs ebbe la possibilità di dirigersi ad un gruppo della famiglia Idente con cui condivise alcuni deliziosi momenti, incoraggiando tutti a lasciarsi toccare da Cristo.

Per terminare la sua visita, domenica 31 marzo, celebrò la Santa Messa nella Parrocchia di Nostra Signora del Pilar, retta dai missionari e dalle missionarie identes. L’omelia sorprese la maggior parte delle persone per la forza con cui parlava della necessità di amare il Padre celeste. Dopo la Messa una delle piccole chierichette, innocentemente raccontò al padre Jesùs che aveva sognato Gesù e gli chiese se questo era possibile. Egli le rispose di sì. La gioia di questa ragazzina, per la risposta del nostro Presidente, emozionò tutti.

Sia il Presidente che la Superiora Generale ci insegnarono, con il loro esempio, ad essere apostoli instancabili e ad impegnarci per annunciare il Regno di Dio.

Lascia un commento