Non ci sono qui io, che sono tua madre? Pellegrinaggio alla Basilica della Vergine di Guadalupe

il 12 febbraio 2020 i nostri fratelli Everardo Bermudez e Liliana Sanchez, insieme con il gruppo di catechesi della parrocchia di Nostra Signora della Speranza, a cui appartiene la nostrra sorella Liliana, parteciparono ad un pellegrinaggio alla Basilica della Vergine di Guadalupe.

Ogni anno l’Arcidiocesi di Puebla realizza questo pellegrinaggio, e l’arcivescovo Víctor Sánchez, insieme con i vescovi ausiliari e i parroci stanno alla sua testa. In questa occasione nostro fratello Everardo ebbe la grazia di essere invitato a questa grande celebrazione..

Nell’omelia l’arcivescovo disse che “nostra Signora di Guadalupe, è madre di tenerezza, è quella che ci sostiene nella debolezza, la madre che ci aiuta ad approfondire la nostra fede. Missionaria e discepola, segno e presenza della nostra Chiesa”, per questo la supplicarono per le vocazioni di Puebla perché più giovani sentano il desiderio di seguire Cristo.

Dal canto suo, nostro fratello Everardo, fece un percorso con i pellegrini della parrocchia in cui è vicario, dando spiegazioni sulle apparizioni della Vergine di Guadalupe e su San Juan Diego.

Tutta la giornata fu quella di una squisita convivenza, uniti come veri fratelli di una sola Madre del cielo.

Lascia un commento